Biblioteca e Informagiovani - Comune di Quistello (MN)

Cultura | Biblioteca e Informagiovani - Comune di Quistello (MN)

BIBLIOTECA COMUNALE DI QUISTELLO
responsabile del servizio: Sig.ra Ima Gavioli
referenti: Sig.ra Marzia Ghidoni e Sig.ra Patrizia Rossi


 

BIBLIOTECA COMUNALE

Via C. Battisti 44
tel. 0376 - 619974
fax - 0376 619884


Orario di apertura al pubblico

 

Orario estivo (DAL 12 GIUGNO)

Lunedì  CHIUSO
Martedì dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Mercoledì dalle ore 9.00 alle ore 12.30
Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.30

dalle ore 21.00 alle ore 23.00 

Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.30 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00
Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30


Orario invernale (SETTEMBRE - GIUGNO)

Lunedì  dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Martedì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Mercoledì dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.30

Venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00
Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30
 

Vi aspettiamo!!


Alle origini della Biblioteca Comunale di Quistello

Un primo nucleo di biblioteca popolare sorge negli ultimi anni del XIX sec. per iniziativa di alcuni insegnanti elementari del Comune, che costituendosi in Società Magistrale il 31 marzo 1892, fanno richiesta al Sindaco di istituire una "Biblioteca Circolante" fino ad allora non esistente a Quistello.

In una lettera del 10 ottobre 1899 alla Giunta Municipale, il Presidente del Biblioteca della Società Magistrale chiede al Comune di elevare a 120 la quota di 30 lire con cui veniva sovvenzionata la fondazione e fa presente che la biblioteca quistellese , seppure piccola, era dotata di parecchi romanzi e testi scientifici.

Nel 1902 Biblioteca Magistrale viene trasformata in Biblioteca Circolante per gli insegnanti, gli operai, gli alunni delle scuole, come risulta da una lettera indirizzata al Sindaco da parte del Direttore delle Scuole Elementari E. Pignatti; proprio quest'ultimo si prodigò per lo sviluppo dei servizi tanto da "istituire biblioteche per ragazzi, affinché dopo la scuola rimanesse in loro forte ed indistruttibile l'amore al libro, alla lettura".

In quel periodo infatti si trova notizia di due "Bibliotechine per giovanetti nei due centri scolastici più importanti , di San Giacomo (delle Segnate) e del Capoluogo".

Nel 1920 il Commissario Prefettizio di Quistello segnala l'esistenza di una Biblioteca Popolare Circolante che nel 1922 verrà dotata di Statuto e chiamata Biblioteca Comunale.

Il Regio Decreto 1 maggio 1925 istituisce a Quistello l'Opera Nazionale Dopolavoro, ente che ha come scopo "l'elevazione fisica e spirituale dei lavoratori nelle ore libere dal lavoro"; i libri della Biblioteca Comunale passano in carico all'OND che ne cura la rilegatura in copertina di cartone pressato ocra con stampigliato la sigla in rosso, si individua anche una prima catalogazione per temi e riconoscibile con il colore del dorso: Azzurro - Storia e Geografia, Bianco - Scienze, Blu - Diritto, Marrone - Letteratura per ragazzi, Rosso - Prosa e Poesia, Verde - Teatro.

Con lo scioglimento dell'OND nel 1945, questo patrimonio subisce una grave incuria fino al 1975 quando per iniziativa di alcuni appassionati viene ricostituito un primo nucleo di Biblioteca Comunale, in osservanza della legislazione regionale vigente.

Si tratta della riunione fisica dei libri già in dotaziona del Comune con quelli affidati alla Scuola Media nei locali di via Martiri di Belfiore, che , pur con vicende alterne, rimarranno sede della biblioteca fino all'ultimo e recente trasferimento nei nuovi locali del Centro Culturale.

 

 


La Biblioteca Comunale di Quistello, oggi

Oggi la Biblioteca Comunale costituisce il "cuore" del Centro Culturale, inaugurato nel dicembre 2000 dopo il restauro del palazzo delle ex-scuole elementari, che ospita anche il servizio Informagiovani e una saletta polivalente ad uso pubblico.

I locali ampi e luminosi, insieme alla posizione centralissima, fanno della nostra biblioteca un luogo particolarmente accogliente frequentato sempre più da utenti e famiglie che ne fanno un punto di incontro.

Oltre alla puntuale attività tradizionale legata al materiale librario, svolta anche attraverso la consultazione del catalogo provinciale e altri OPAC, la prenotazione ed il prestito interbibliotecario gratuito, la Biblioteca offre in consultazione e prestito gratuito anche quotidiani e riviste oltre alla disponibilità di tre postazioni informatiche collegate a Internet.

Continuamente aggiornata con l'acquisto delle novità editoriali più importanti, rivolge una particolare cura all'incremento della sezione locale e della sezione ragazzi.

La biblioteca è molto impegnata in un lavoro di promozione culturale, in collaborazione con le istituzioni e le associazioni del territorio, che spazia dal teatro al cinema, dalle conferenze di temi attuali a quelle di storia locale.

Particolare attenzione viene rivolta a tutto quello che riguarda i bambini e i ragazzi: in attuazione di un piano pluriennale di Educazione alla lettura si realizzano, ogni anno, numerose iniziative sia in ambito scolastico che extrascolastico che mirano ad agevolare la conoscenza e la familiarità dei bambini, dei ragazzi e delle loro famiglie con i servizi informativi pubblici in generale e con i libri in particolare.

 

UFFICIO INFORMAGIOVANI

 

   
     
     
     
     
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (59 valutazioni)